La storia

Dal 1705 la Famiglia Corti ha scelto l’agricoltura: una lunga tradizione caratterizzata da una storia di grande operosità e impegno, avanguardia e consapevolezza. Come quando, nel 1960, ricevette per mano dell’allora ministro dell’Agricoltura Mariano Rumor il riconoscimento da parte dello Stato Italiano per il lavoro promosso e concluso da Cleto Corti nella bonifica della tenuta Marlenzone; un complesso di oltre 100 ettari, costituito da più corpi indipendenti, che la Famiglia Corti sta restaurando con un’operazione di recupero di un patrimonio culturale notevole.
Anche Carlo Gallini, illustre figura legata al mondo agricolo del territorio, visse in Cascina Marlenzone nel corso dell’Ottocento.

Negli anni ’70 Natalino Corti ha apportato all’Azienda la possibilità di ampliare la propria produzione acquistando la tenuta Cascina Matta in Bressana Bottarone (PV) ed in seguito negli anni ’80 ha apportato sostanziali miglioramenti ad entrambe le aziende, tra cui l’acquisto degli impianti di irrigazione “Pivot” e la messa a punto della coltivazione del tabacco.

Dal 1995 con il raggiungimento degli attuali 200 ettari circa e con il subentro in Azienda dei figli Claudio e Michela, sono state affiancate alle colture tradizionali quali cereali e tabacco, la noce da frutto, diventata coltura trainante dell’Azienda.

In particolare dal 2002, con la gestione totale da parte dei figli, l’Azienda ha sviluppato la rete commerciale delle noci occupandosi direttamente della vendita, dal dettaglio all’ingrosso fino alla distribuzione organizzata, in tutto il territorio nazionale.