Profumatori per cassetti e armadi

Stanchi dei soliti sacchetti profumati per i cassetti, che spesso hanno quel profumo forte e pungente?

Vi va di sperimentare e fare degli oggettini carini che potete utilizzare per profumare l’armadio?

Con pochi elementi facilmente reperibili, tra cui le noci, possiamo creare delle piccole palline su cui potrete applicare il profumo che più vi piace!

 

Ecco cosa serve:

  • Cotone, ovatta o altro materiale per imbottiture
  • Stoffa colorata
  • Noci
  • Scagliola o polvere di gesso
  • Acqua
  • Stampi e formine per gesso in plastica o silicone
  • Colla a caldo
  • Essenze profumate a vostro piacimento

 

Procedimento:

Aprite le noci a metà e vuotate bene i gusci.

Formate una pallina con il cotone (o materiale per imbottitura) ed avvolgetelo con un pezzettino di stoffa colorata, quindi posizionatelo all’interno del guscio di noce, nel quale avrete messo un po’ di colla per fissarlo al meglio.

La base per la vostra pallina profumata è pronta, ora non ci resta che preparare i gessetti che, oltre ad essere un elemento decorativo, fanno sì che il profumo duri più a lungo.

Esistono in commercio gessetti per bomboniere già pronti, ma volete mettere la soddisfazione di farli voi stessi?

La preparazione dei gessetti è molto semplice e solitamente le istruzioni e le dosi sono riportate sulla confezione della polvere di gesso che avete acquistato. Basta una ciotolina, un po’ d’acqua da aggiungere al gesso, mescolare fino ad ottenere una consistenza omogenea e versare negli stampini. Più gli stampini sono piccoli, più brevi saranno i tempi di asciugatura.

Una volta che saranno pronti i gessetti, sformateli delicatamente ed incollateli con una goccia di colla alla pallina che avete messo da parte prima.

Tocco finale: una bella spruzzatina del vostro profumo preferito.

Così come sono, le palline profumate possono essere messe nei cassetti; se preferite appenderle, nell’armadio o in un angolo della casa per profumare l’ambiente, basterà incollare un cordino ed il gioco è fatto!

 

Facile, no? Dai, provate anche voi!

magazine