Una ghirlanda natalizia fatta di noci

Quando il Natale si avvicina, viene voglia di creare qualcosa di originale con le nostre mani, che possa abbellire la nostra casa o la tavola durante le feste.

Una ghirlanda è sempre d’effetto ed è facilmente realizzabile con materiali che sicuramente abbiamo già in casa.

Inoltre, vista la stagione, non è difficile recuperare un po’ di noci: vanno bene sia quelle comprate, sia quelle delle noci selvatiche che crescono qui e là, anche nei parchi urbani.

 

Il materiale che vi occorre per questo progetto è:

  • Una base di polistirolo per ghirlanda (se non la trovate nei negozi di hobbistica, va bene anche del cartone, recuperabile da un vecchio scatolone)
  • Juta
  • Noci intere
  • Palline natalizie, biglie, campanellini, fiori secchi, pigne, rametti e tutto ciò che vi viene in mente per decorare la ghirlanda
  • Nastri colorati
  • Colla a caldo

 

Innanzitutto, se non avete trovato una base per ghirlande di polistirolo, dovrete costruirla: con l’aiuto di un paio di piatti di dimensioni diverse, disegnate sul cartone una sorta di ciambella, quindi ritagliatela. Ripetete l’operazione in modo da avere 2 o 3 forme uguali e incollatele una sopra l’altra, in modo da formare una base solida per la vostra ghirlanda (deve essere alta almeno un paio di centimetri).

Una volta formata la base, rivestitela con la juta, che avrete precedentemente tagliato a strisce. Per fissare la juta non servono ago e filo: è sufficiente utilizzare la colla a caldo.

Iniziate quindi ad incollare le noci (e, se volete, altra frutta secca) uniformemente sulla ghirlanda, lasciando libera la parte posteriore. Dopodiché potete procedere ad incollare tutte le altre decorazioni a vostro piacimento.

Ultimate la ghirlanda avvolgendola con dei nastri colorati e, se volete, con una spruzzata di brillantini o neve artificiale.

 

Ecco qui la vostra ghirlanda natalizia, pronta per essere appesa alla porta di casa o per essere collocata al centro della tavola durante il cenone della vigilia!

magazine