Walnut, rimedio floreale di Bach

I fiori di Bach – o rimedi floreali di Bach – sono una medicina alternativa ideata dal medico britannico Edward Bach (1886 – 1936).

La floriterapia è una terapia vibrazionale basata sull’interazione dei rimedi floreali con il campo elettromagnetico del soggetto che li assume, in maniera analoga ai rimedi omeopatici.

Secondo la legge di risonanza, se un soggetto manifesta sintomi riconducibili ad emozioni o stati d’animo alterati, l’assunzione di un determinato rimedio floreale può ristabilirne l’equilibrio.

 

Esistono svariate essenze floreali caratterizzate da una specifica frequenza energetica e, fra queste, c’è anche quella estratta dal fiore della pianta di noce, identificata come “Walnut”.

Walnut è il rimedio del cambiamento e della protezione dalle influenze esterne.

L’essenza Walnut è simboleggiata anche dal frutto dell’albero, cioè la noce stessa: il seme morbido, diviso in due parti, ha la forma del cervello umano ed è racchiuso in un guscio legnoso, robusto come una scatola cranica. Nei momenti di cambiamento, l’uomo deve agire con il proprio cervello, tenendo lontane le influenze negative e tutto ciò che potrebbe distoglierlo dal suo proposito.

Walnut è un rimedio da usare in stadi transitori ed è indicato per quelle persone che devono affrontare un cambiamento, ma non sono grado di attuarlo poiché necessitano di una spinta.

Walnut è consigliato per le fasi importanti della vita: può rivelarsi utile in un cambiamento di abitazione, di lavoro, di ritmi di vita, durante il periodo della dentizione, nell’adolescenza, in gravidanza, in menopausa, in caso di divorzio, al momento di andare in pensione o di assumere nuovi impegni che comportino l’ingresso in una situazione del tutto diversa rispetto al passato.

 

E voi, avete già provato?

 

Fonte:

  • Nocentini F, Peruzzi ML, Il grande libro dei fiori di Bach, Giunti – Demetra
magazine